Parliamo di noi

In provincia di Padova è attiva la Rete per il lavoro

24.02.2017

“Rete per il lavoro” è l’iniziativa che vede la collaborazione di Carmignano di Brenta, Comune capofila, e dei soggetti pubblici e privati che si riconoscono partner nella promozione di azioni a contrasto della disoccupazione giovanile, rivolta a giovani disoccupati o inoccupati di età compresa fra 18 e 30 anni, residenti nei comuni di Carmignano di Brenta, Tombolo, Galliera Veneta, San Giorgio in Bosco, Massanzago, Trebaseleghe e Borgoricco.

Avviata nel 2012 con l’obiettivo di supportare la fase di transizione dalla dipendenza dalla famiglia di origine verso l’autonomia dei giovani, l’esperienza ha visto il sostegno di diversi soggetti, tra cui la Regione Veneto, il Fondo Straordinario di Solidarietà e ETRA s.p.a. con il supporto operativo dell’Azienda ULSS 15. Nell’arco di 4 anni il progetto ha coinvolto 230 giovani impegnati in percorsi orientativi e formativi dedicati a rafforzare la loro occupabilità, che hanno portato verso l’esperienza del tirocinio (99 persone) e all’impiego (59 persone).

Questa sua nuova edizione vede il coinvolgimento di U.L.S.S. N. 6 Euganea, Comitato dei Sindaci del Distretto 4 Az. U.L.S.S. n. 6 Euganea, Provincia di Padova, ASCOM, CIA con la Cooperativa La Esse e la Cooperativa Impronte come partner tecnici, che saranno impegnati nell’attuazione e realizzazione di due progetti: la “Rete per il lavoro”, che usufruisce del finanziamento della Regione Veneto di cui alla D.G.R. n. 554 del 21/04/2015, “Fotogrammi veneti: i giovani raccontano”, D.D.R. n. 25 del 15/03/2016 per l’importo di € 29.853,00 e dei Comuni di Carmignano e Trebaseleghe, la “Rete per il lavoro 3”, promosso su iniziativa e finanziamento dei Comuni di Carmignano di Brenta, Tombolo, Galliera Veneta, San Giorgio in Bosco, Massanzago, Borgoricco e del Fondo Straordinario di Solidarietà per l’importo di € 29.000,00 assegnato al Comune Capofila.

Il percorso avrà l’obiettivo di supportare i giovani a rischio o in situazione di marginalità sociale a causa della situazione occupazionale ed economica e il loro inserimento nel mercato del lavoro, grazie all’acquisizione di strumenti e competenze per conoscere in modo più approfondito il mercato del lavoro e proporsi in maniera efficace. Accanto alla creazione di un sistema sinergico e stabile di partenariati tra soggetti pubblici e privati del territorio che possano favorire l’accesso e la permanenza dei giovani, a rischio di marginalizzazione, nel mondo del lavoro.

Formazione, orientamento e accompagnamento alla ricerca attiva del lavoro, ma anche coaching individuale durante e dopo i percorsi formativi, per arrivare all’attivazione di tirocini in azienda e tutoraggio: sono queste le azioni e gli strumenti che compongono il programma Rete per il lavoro. Un percorso che si concentra attorno ai bisogni e alle competenze delle persone coinvolte, che passa attraverso il confronto con il contesto in cui vivono, anche grazie alla rete di aziende del territorio che sarà attivata per offrire nuove e concrete opportunità occupazionali.

Per poter partecipare ai progetti bisogna possedere un ISEE inferiore a 20.000 euro circa. La scadenza per partecipare è fissata per mercoledì 19 aprile 2017, per iscriversi è sufficiente compilare la cedola disponibile sul sito http://reteperillavoro.tumblr.com/ o in cartaceo presso gli uffici dei Comuni partner.

 

Per informazioni: progetto.retelavoro@gmail.com
Cooperativa La Esse, Chiara Bragagnolo, tel. 328 9507315 – cbragagnolo@laesse.org
Cooperativa Impronte, Massimo Gelain, tel. 348 9963171 – massimogelain@cooperativaimpronte.org

 

© 2015 - LA ESSE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE | P.IVA 02157480266 | CCIAA TV R.E.A. 192116 | progetto grafico Officina 3am | sviluppo web Pietro Costa | illustrazioni Michele Bruttomesso