Parliamo di noi

Formazione: laboratorio di Comunità

11.11.2016

La Comunità locale o territoriale può essere definita come un sistema, delimitato da confini geografico-amministrativi, in cui le diverse parti, i gruppi formali e informali, le istituzioni, i cittadini, interagiscono definendosi reciprocamente e determinando, in questo modo, la qualità della vita in essa possibile e desiderabile. Ogni azione svolta si trova a fare i conti con le possibilità che apre o richiude per i soggetti che ne fanno parte e il rapporto fra le diverse tipologie di intervento come la prevenzione, il recupero, l’assistenza o lo sviluppo, influisce nella vita quotidiana della comunità. Ed ecco che per le persone la comunità può assumere significati diversi: un contenitore o un luogo da cui fuggire, una risorsa da valorizzare, un’organizzazione efficiente ma anche un soggetto da educare o una realtà collettiva.

Quali fattori intervengono nei processi di sviluppo o di autopromozione della Comunità?
 I cittadini e gli operatori che ruolo giocano o possono giocare nei processi di empowerment? E’ questo il tema del Laboratorio di Comunità a cui gli operatori della cooperativa La Esse hanno partecipato dal 10 al 12 novembre a Santa Giustina Bellunese, per approfondire il settore Sviluppo di comunità.

Tra gli obiettivi del seminario guidato da Floriana Colombo, filosofa e formatrice, quello di facilitare il riconoscimento dei fattori che concorrono a promuovere l’empowerment della Comunità locale, con particolare riferimento ai processi di sviluppo ed autopromozione. Tra i temi che abbiamo affrontato, le premesse generatrici degli interventi di Comunità e le fonti del potere, la relazione fra l’empowerment dei soggetti e l’empowerment della Comunità, i processi fra gruppi negli interventi di sviluppo ed autopromozione e la relazione fra processi organizzativi e partecipativi, fino agli aspetti che interessano la meta-progettazione degli interventi.

 

 

© 2015 - LA ESSE SOCIETÀ COOPERATIVA SOCIALE | P.IVA 02157480266 | CCIAA TV R.E.A. 192116 | progetto grafico Officina 3am | sviluppo web Pietro Costa | illustrazioni Michele Bruttomesso